Napoli (askanews) - Si chiamava Ciro Cortese, il 37enne - già noto alle forzedell'ordine - ucciso in un agguato a Casavatore, in provincia di Napoli. Un altro uomo, il 41enne, Aldo Pezone è stato ferito gravemente e sarebbe in fin di vita ricoverato all'ospedale San Giovanni Bosco di NapoliL'omicidio è avvenuto in via Galvani, nei pressi del "Gran Caffè Vittoria". Secondo la ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Casoria, che indagano sull'episodio, Cortese sarebbe stato organico alla fazione dei cosiddetti "Girati", il gruppo camorristico della Vannella Grassi del quartiere, Scampia di Napoli.L'omicidio potrebbe essere legato sostanzialmente alla faida per le piazze di spaccio di Scampia che i "Girati" hanno sottratto agli scissionisti, che sono stati costretti a ripiegare su altre zone di Napoli, prevalentemente nella parte settentrionale della città dove hanno dato vita alla cosiddetta "faida dei carbonizzati" così chiamata per i metodi usati per eliminare gli antagonisti.