Milano (askanews) - "Rimetterò il mio mandato a disposizione di un congresso straordinario. Questa mia decisione avrà effetto non appena sarà nota la data in cui potrà essere eletto il nuovo presidente che mi succederà".È durata poco la rielezione a presidente della Fifa di Joseph Blatter. Il 79enne svizzero ha deciso di mollare dopo lo scandalo corruzione che ha travolto l'organismo che governa il calcio mondiale e che ha portato all'arresto di 7 dirigenti della Fifa. Secondo fonti dell'Fbi americana, lo stesso Blatter sarebbe sotto inchiesta negli Stati Uniti.Il congresso straordinario dovrebbe svolgersi tra dicembre 2015 e marzo 2016. Sepp Blatter aveva sconfitto il principe giordano Ali bin al-Hussein e conquistato un quinto mandato da presidente della Fifa: il candidato sconfitto ha già annunciato che resta a disposizione delle associazioni nazionali per la nuova elezione alla Fifa."Il mio mandato non sembra essere sostenuto da tutti - ha riconosciuto Blatter, presidente della Fifa dal 1998 - solleciterò il comitato esecutivo a organizzare un congresso straordinario per l'elezione del mio successore alla prima opportunità utile".Le dimissioni sono "una decisione difficile, coraggiosa e giusta", ha commentato, invece, il presidente dell'Uefa, Michel Platini.(Immagini Afp)