Milano (TMNews) - Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ha detto che lo Stato sarà "durissimo" nella difesa dei suoi uomini in divisa che si occupano di sicurezza. Un riferimento agli scontri tra forze dell'ordine e tifosi prima della partita Fiorentina-Napoli giocata a Roma sabato scorso. "Nessuno torca un capello a chi, in divisa, protegge la nostra sicurezza" ha scandito ancora Alfano al termine del Comitatoprovinciale per l'ordine e la sicurezza. I fatti legati alla finale di Coppa Italia, ha aggiunto, "hanno evidenziato che personaggi delinquenziali, che si definiscono tifosi, giravano per Roma con catene e spranghe e inseguivano loro la polizia che ha fatto la solita azione di contenimento del danno. Ciò mette a rischio i nostri uomini ed è una situazione che non possiamo accettare. Vogliamo dare un messaggio preciso, cioè che lo Stato sta dalla parte della polizia".