Roma, (askanews) - Due scafisti algerini, responsabili di aver trasportato un gruppo di migranti in Sardegna, sono stati fermati dalla Polizia. L'accusa per i due soggetti, che hanno dichiarato di essere minorenni, è di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.I due algerini si trovavano alla guida di una barca con a bordo complessivamente venti persone quando, domenica 3 maggio, è stata intercettata da un mercantile a Capo Teulada e poi soccorsa dalla Guardia Costiera. Tutti i migranti, trovati in buone condizioni di salute, avevano pagato per il viaggio verso l'Italia circa mille euro ciascuno.Gli investigatori della squadra mobile, dopo accurate indagini e grazie alla collaborazione di uno dei migranti, hanno identificato e incastrato gli scafisti. I due sono stati sottoposti a fermo.