Milano, (TMNews) - Un 18enne arrestato, sette minorennidenunciati a piede libero, e 21 ragazzi tra gli 11 e i 17 anniidentificati. Questo il bilancio di un'indagine condotta dalcommissariato Quarto Oggiaro di Milano su un girodi giovanissimi sbandati che imperversava nelle scuole e nellestrade del popolare quartiere alla periferia Nord di Milano. Iragazzi sono accusati di aver lanciato sassi contro auto e treni in transito, spacciato droga all'interno di due scuole, minacciato con un coltello a un dirigente scolastico e commesso vandalismi contro le strutture come ritorsione per un provvedimento disciplinare nei confronto di uno studente-bullo.Sottolineando come la prevenzione si faccia con la collaborazione di tutti i soggetti sociali attivi nel quartiere, dalle parrocchie alle società sportive, il dirigente del commissariato Antonio D'Urso ha sottolineato che: "Se anche un solo ragazzo, dovesse attraverso questa nostra attività di prevenzione, essere non coinvolto quando sarà grande in azioni di questo tipo per me è già un successo".