Roma, (TMNews) - Era stato arrestato a giugno con l'accusa di truffa, corruzione e calunnia nell'inchiesta sullo scandalo Ior, e poi messo ai domiciliari. Ora è arrivato un nuovo arresto per Monsignor Nunzio Scarano, ex responsabile dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica. Una nuova bufera investe così l'Istituto delle Opere religiose, la 'banca vaticana'.Insieme a monsignor Scarano è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Salerno un altro sacerdote. I due sarebbero responsabili di aver organizzato finte donazioni per milioni di euro provenienti da società off-shore e transitate su conti dello Ior nella disponibilità di Scarano. Le Fiamme Gialle hanno reso noto di aver provveduto al sequestro di beni immobili e disponibilità finanziarie per milioni di euro.Concorso in riciclaggio e falso in atto pubblico sono le ipotesi di reato contestate a monsignor Scarano e al sacerdote. Insieme a loro in manette anche un notaio.