Milano (askanews) - Una tempesta di neve da record sta flagellando il nord degli Stati Uniti dove le strade sono bloccate, molti voli cancellati e si contano le prime vittime, morte per incidenti stradali, perché rimaste bloccate al gelo in macchina o per infarto mentre spalavano la neve. La bufera, in anticipo rispetto agli altri anni, ha colpito in particolare lo Stato di New York e la zona intorno a Buffalo dove in tre giorni è caduta la neve che di solito si accumula in tutto l'inverno. Le scuole sono state chiuse per sicurezza e i cittadini sono stati invitati dalle autorità a rimanere a casa per permettere di pulire velocemente più strade possibili. Il meteo però non aiuta visto che la neve continuerà a cadere anche nelle prossime ore.Il servizio meteorologico nazionale americano ha comunicato che sono state registrate temperature polari in tutti e 50 gli Stati e la situazione rimarrà ben sotto la norma almeno fino al weekend.(Immagini Afp)