Bruxelles, (askanews) - A Bruxelles è ancora allerta per la minaccia terroristica, anche se il centro di crisi del governo belga ha annunciato di aver abbassato il livello a 3 anche nella capitale, che corrisponde a una minaccia "possibile e verosimile", ma non più così imminente. In città rimane comunque un grande schieramento di forze dell'ordine e si susseguono operazioni e perquisizioni.Un nuovo allarme è scattato alla Grande moschea dopo la scoperta di un pacco contenente una polvere sospetta. E' stata subito evacuata ed è stato transennato tutto il perimetro. Una decina di persone hanno subito una decontaminazione preventiva,hanno spiegato i vigili del fuoco, si tratta di fedeli e dei due agenti che sono intervenuti per primi, tutti sono stati trasportati all'ospedale per verifiche. A quanto sembra però non è stata riscontrata alcuna sostanza radioattiva."Un pacco è stato rinvenuto all'ingresso della moschea - ha detto una portavoce dei pompieri giunta sul luogo - al suo interno è stata trovata della polvere bianca". "Prendiamo tutte le misure preventive nel caso ci fosse dell'antrace, me si tratta solo di una forma precauzione" ha aggiunto, spiegando che non ci sono pericoli.La Grande moschea è a pochi passi dalla sede della Commissione europea e del Consiglio europeo. Altre moschee della regione hanno ricevuto minacce, in particolare quella a Molenbeek, il quartiere dove si sarebbero nascosti i terroristi degli attentati di Parigi.