Roma (askanews) - Scambio polemico tra Matteo Renzi e Renato Brunetta, durante le comunicazioni del presidente del Consiglio alla Camera in vista del Consiglio europeo. Il premier stava parlando del bonus giovani previsto dal governo quando il capogruppo di Fi lo ha interrotto. Renzi, a quel punto, hareplicato: "Si può discutere dell'iniziativa del governo, bonus non bonus... Certo, chi sostiene che sia una mancia elettorale ignora che non ci sono elezioni e che i 18enni non sono in vendita, non si fanno lavare il cervello con un piccolo bonus".Quindi, il premier si è rivolto direttamente a Brunetta: "E allora bisognerebbe ricordare - caro ex ministro di governi precedenti - che non si taglia sulla cultura, sulla scuola, sull'educazione, che non si taglia su ciò che è più forte per un paese civile. Che non serve a niente continuare a dire dappertutto che dobbiamo farci valere in Europa se quando siamo andati in Europa ci siamo dimenticati di dire chi eravamo e cosa potevamo portare al dibattito europeo".Ha concluso Renzi: "Caro ex ministro della funzione pubblica, che ha pensato di interrompere un dibattito e non si rende conto che su questi temi bisognerebbe avere la pazienza di ascoltarsi, nessuno la interrompe quando parla lei".