Roma, (askanews) - "Quello che manca oggi è la consapevolezza della gravità della situazione. Io non vorrei che si potesse pensare di far finta di niente o che si potesse immaginare un percorso di riflessione molto lungo in attesa di un nuovo referendum". Lo ha detto il premier Matteo Renzi, nelle dichiarazioni in Senato.

"Tutto questo riguarda il Regno Unito - ha detto - è una posizione che rispettiamo. Ciò che decideranno gli inglesi, i britannici, sarà da noi rispettato fino in fondo. Ma quello che deve fare l'Europa oggi è smuoversi, perchè se l'Europa sta un altro anno ad aspettare che si ritorni sulle stesse regole su cui abbiamo discusso nell'ultimo anno, perdiamo l'appuntamento con le sfide e le priorità del nostro tempo".