Brescia (TMNews) - Momenti di tensione a Brescia, per la visita del ministro dell'Integrazione Cecile Kyenge, contestata da esponenti di Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d'Italia e Forza Nuova per le sue politiche sull'immigrazione. Alcuni esponenti legisti e di Fratelli d'Italia si sono avvicinati a un corteo di immigrati che chiedeva maggiori tutele e solo l'intervento della polizia in tenuta anti sommossa ha evitato veri e propri scontri, resta però la valenza politica della protesta.Dal canto suo il ministro, ha parlato della necessità di sostenere le politiche di integrazione con risorse finanziarie e ha sottolineato che il primo strumento per fronteggiare il razzismo è la Carta Costituzionale.