Roma, (askanews) - Proseguono senza sosta e ancora senza esito le ricerche di Iushra, la 12enne autistica scomparsa dal 19 luglio nei boschi di Serle, sull'Altopiano di Cariadeghe, in provincia di Brescia. Sul posto continua la ricognizione aerea dell'elicottero dei vigili del fuoco, impegnati anche terra con squadre ordinarie, personale specializzato in ricerche nelle grotte, cinofili ed esperti di topografia applicata al soccorso.

Il sindaco di Serle, Paolo Bonvicini, ha ringraziato i cittadini di tutta la Regione che si sono offerti volontari per le ricerche; nella zona sono già presenti 250 uomini tra gruppi di vigili del fuoco e della protezione civile.

I soccorritori hanno avvertito che la bambina "scappa se qualcuno cerca di toccarla, di prenderla per mano o se la chiama col suo nome. Reagisce con violenza se si prova a bloccarla. E scappa coi rumori forti e se qualcuno si agita. Se si incontra meglio provare ad avvicinarla porgendole il braccio". Si sa che le piacciono le musiche dei cartoni, è attirata dagli oggetti colorati e dagli occhiali sulla testa. Ama succhi di frutta e patatine. "Chi la incontra chiami il 112 e segnali subito la sua presenza" è l'appello dei vigili del fuoco.