Rio de Janeiro (TMNews) - Il Brasile nel 2014 è la patria del pallone, in tutte le sue forme. Sulle spiagge del Paese che ospiterà il Mondiale di calcio impazza il footvolley, un mix fra calcio e pallavolo da giocare in due o 4 sulla sabbia, la regola d'oro è non usare mai le mani. Lo sport ha un'antica tradizione qui sulla spiaggia di Ipanema dove è nato negli anni 60 quasi per caso."La spiaggia era affollata - racconta Marcos Vieira allenatore di footvolley - la polizia non avrebbe mai lasciato giocare la gente a calcio perché la palla avrebbe dato fastidio alle altre persone. Così la soluzione è stata occupare i campi di beach volley"In tutta Rio ci sono 16 giocatori professionisti di footvolley, tutti col sogno che il loro sport venga riconosciuto in tempo per partecipare all'Olimpiade di Rio nel 2016.