Brasilia, (TMNews) - La polizia brasiliana è ricorsa ai i gas lacrimogeni per disperdere una manifestazione di indiani e di diversi movimenti sociali, fra cui i senzatetto, che protestavano contro i soldi spesi per i Mondiali di calcio, nelle vicinanze dello stadio di Brasilia.A sedici giorni dall'inizio di Brasile 2014, i poliziotti in assetto antisommossa hanno caricato più di mille manifestanti fra cui bambini e anziani per impedire loro di avvicinarsi allo stadio Mane Garrincha che accoglierà diversi match del mondiale in programma dal 12 giugno al 13 luglio.Dei manifestanti hanno reagito lanciando sassaiole contro i 700 agenti posti a guardia dell'arena dove si trova il trofeo del Mondiale, che è esposto al pubblico. Poco prima, circa 500 capi indiani fra cui il celebre Raoni, difensore dell'Amazzonia, si erano arrampicati sul tetto del Parlamento per rivendicare dei diritti per i loro popoli. (con fonte Afp)