Rio de Janeiro (TMNews) - Giro di vite in Brasile sulla sicurezza nei locali notturni dopo il tragico rogo nella dicoteca Kiss di santa Maria, costato la vita a oltre 230 persone. A pochi giorni dai festeggiamenti del Carnevale, a Rio de Janeiro, dopo una serie di ispezioni, i Vigili del Fuoco hanno fatto chiudere 127 locali per non aver rispettato i requisiti di sicurezza. Iniziative simili sono state prese anche in altre città brasiliane. La tragedia di Santa Maria è motivo di grande dolore e imbarazzo per tutto il Brasile che si prepara a ospitare, nel 2014, sia il campionato mondiale di calcio sia i giochi olimpici. Per questo le autorità vogliono dare da subito una risposta concreta sul fronte della sicurezza. Sul fronte delle indagini per il rogo alla "kiss", restano in carcere le 4 persone arrestate: 2 titolari della discoteca e 2 musicisti, mentre si continuano ad ascoltare le testimonianze dei sopravvissuti per far luce sulla vicenda. La tesi del fuoco pirotecnico acceso dalla band che si stava esibendo nel locale resta la più accreditata, ma le autorità hanno scoperto diverse violazioni delle norme di sicurezza come uscite sbarrate ed estintori non funzionanti.(Immagini Afp)