Londra (TMNews) - Il boom edilizio e architettonico di Londra non si ferma e il mercato immobiliare vola, con i prezzi che in ottobre sono cresciuti al ritmo più alto degli ultimi tre anni. Un business che finora ha riguardato soprattutto la City, ma che, complice anche il caro-prezzi, ora porta gli investitori a guardare all'altra sponda del Tamigi. E così è ora la South Bank a essere sotto gli occhi del mercato."Sempre più clienti - spiega Mark Collins della CBRE Residential - ci chiedono informazioni sulla South Bank. Per questo abbiamo realizzato il primo grande studio su questa area e abbiamo previsto come diventerà tra dieci anni". Sulla sponda meridionale del Tamigi già sorgono strutture iconiche come la ruota panoramica del London Eye o il grattacielo Shard di Renzo Pian. E non è difficile immaginare il fascino di un edificio come la centrale di Battersea, su cui, conferma Collins, hanno messo gli occhi gli investitori asiatici.Le analisi di mercato parlano di un valore degli immobili londinesi che, entro il 2018, sarà cresciuto del 43%. Il che significa probabilmente grandi cambiamenti anche nello skyline della capitale britannica e l'apertura alla South Bank è un'occasione per evitare il "sovraffollamento" di edifici che, nella City, ha già causato lo sconcertante caso della "scomparsa" del Gherkin di Norman Foster: il più bel grattacielo di Londra, infatti, da molte angolazioni oggi risulta coperto da altri - e meno affascinanti - giganti costruiti negli ultimi anni.