Napoli, (TMNews) - A Napoli un pacchetto di sigarette su due è di contrabbando. I dati raccontano di un fenomeno in piena crescita che sembra riportare la città agli anni d'oro del contrabbando, 70 e 80. E se in Campania si accumula il 34% del contrabbando di tutta Italia non si può affrontare il problema pensando che il raggio d'azione sia così limitato ha sottolineato Giovanni Risso presidente nazionale Federazione italiana tabaccai, che ha diffuso i numeri."L'Europa deve controllare le frontiere e fare in modo che ci sia armonizzazione fiscale su prodotti legali".Servono più controlli e sequestri in un settore che si fa sempre più complesso. Le organizzazioni che si occupano di contrabbando sono in numero inferiore rispetto ad esempio agli anni Settanta, ma le loro risorse economiche e logistiche sono aumentate, spiega il colonnello Nicola Alterio comandante nucleo polizia tributaria della Guardia di Finanza di Napoli."I numeri parlano di 118 ton di sigarette sequestrate nello scorso anno e per quanto ricorda l'anno in corso è in crescita".I tabaccai invocano la tolleranza zero per un fenomeno che reputano sottovalutato.