Firenze, (TMNews) - Con gli accordi, e quindi anche con gli accordi separati si combatte il precariato. E' la convinzione dei delegati Rsa e Rsu della Cisl Toscana, che si sono riuniti a Firenze, alla presenza di Raffaele Bonanni. Una linea che ha colpito molto lo stesso segretario generale, per il quale fa demagogia chi promette invece di combattere il precariato facendone solo una questione di principio."Chi lotta contro il precariato, lotta attraverso accordi per rendere più produttiva l'azienda e per assorbire più persone che dal precariato devono diventare stabili. Le cose non le fa una sola persona, ma un popolo che sia proteso verso il cambiamento. Spero che nessuno si faccia ancora prendere in giro da questi demagoghi che da 20 anni girano per il paese e fanno -ha concluso Bonanni- i disastri che conosciamo".E chi gli chiede se non ha paura di un Matteo Renzi forse sbilanciato verso la Fiom di Landini, Bonanni risponde così. "Deve far paura a lui, non a me. C'è un detto: Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei".