Roma, (askanews) - Il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, ha definito un "risultato storico" l'accordo raggiunto all'unanimità dalla Conferenza delle Regioni per il riparto del fondo sanitrario nazionale per il 2016 che vale circa 111 miliardi di euro."Approvare a febbraio e non a fine anno, addirittura conl'unanimità delle Regioni, su un tema così sensibile come la sanità che peraltro è complessivamente la gran parte del bilancio di una regione, credo sia stato un risultato veramente molto positivo, il tutto dopo una discussione non banale".Per il governatore emiliano si tratta anche di "un segnale":"Così si può fare programmazione meglio, con la certezza delle risorse. Le Regioni dimostrano al Paese che sono un elemento importante nel sistema istituzionale".