Palermo (TMNews) - "In Italia l'azione politica e legislativa deve essere tesa a prevedere finalmente tutele per le vittime di omofobia e di discriminazione omofobe, nonchè fattispecie di reato per chi aggredisce una persona solo perchè lesbica, gay, bisessuale o transegender". Lo ha detto il presidente della Camera Laura Boldrini, intervenendo all'inaugurazione del Gay pride nazionale ai cantieri culturali della Zisa di Palermo. "Le istituzioni sono chiamate a scelte politiche e azioni legislative - ha aggiunto - che allarghino la tutela dei diritti a quanti oggi ne sono esclusi".