Roma, 13 apr. (askanews) - Il codice etico dei deputati, approvato dalla Giunta per il Regolamento, è in fase di rodaggio ed è giusto che sia così: lo dice la presidente della Camera, Laura Boldrini, parlando con i cronisti. Alle critiche dei 5 stelle che hanno giudicato il codice etico troppo morbido Boldrini replica: "E' stato approvato un testo a stragrande maggioranza con la sola astensione del deputato M5S: le sanzioni ci sono, c'è la pubblicità, ossia chi non si attiene alle regole, il suo nome viene messo sul sito della Camera e comunicato all'Assemblea. Ora siamo in una fase di prova. Questo è un codice che bisogna rodare - spiega la presidente - se funzionerà verrà introdotto nel nuovo regolamento e allora ci saranno anche sanzioni di ordine diverso. Abbiamo deciso per il momento che questo passaggio fosse necessario per vedere se nella pratica dà i dovuti risultati".