Roma, (TMNews) - Svolta nelle indagini dell'aereo della Malaysia Airlines inabissato l'8 marzo nell'Oceano Indiano. Un satellite di Airbus Defense et Espace ha rilevato la presenza di 122 oggetti in una delle zone di ricerca nel sud dell'Oceano.Le immagini mostrano decine di oggetti galleggianti in una zona che si estende su circa 400 chilometri quadrati. Le ricerche del Boeing 777 della Malaysia Airlines sono riprese dopo una sospensione resa necessaria a causa del maltempo. Oltre alle navi cinesi, almeno dodici velivoli pattugliano l'areameridionale dell'Oceano nel tentativo di ritrovare gli oggettiindividuati dal satellite. E soprattutto i corpi dei passeggeri.Intanto continuano le proteste dei familiari delle vittime. Oltre 200 cittadini cinesi hanno manifestato all'ambasciata della Malaysia a Pechino all'indomani dell'annuncio delle autorità malesi sulla tragica fine del Boeing 777. "Restituiteci i nostri cari!" hanno urlato disperati i parenti delle vittime.Immagini: Afp