Tricastin, (TMNews) - Greenpeace in azione a colpi di banner, slogan, e proiezione sulle facciate degli edifici nella centrale nucleare di Tricastin, in Francia, 200 chilometri a nord di Marsiglia: una ventina di attivisti hanno fatto un blitz notturno nell'impianto, proiettando immagini e slogan che recitano "Tricastin: incidente nucleare" e "Presidente della catastrofe?" con accanto la foto del presidente francese Francois Hollande.L'azione è costata l'arresto a 21 attivisti del movimento ambientalista: tra loro anche italiani, romeni e spagnoli. A chiarire la dinamica dell'azione sono stati il ministero dell'Interno e l'Ente nazionale per l'energia: gli attivisti, hanno chiarito, "non sono riusciti a penetrare nelle aree di sicurezza" della centrale, "in particolare nelle sale di comando" e non ci sono stati pericoli per la sicurezza. Una cinquantina di agenti sono stati inviati sul posto, tra cui 22 esperti nella protezione delle installazioni nucleari, e sono entrati in azione individuando e bloccando gli attivisti.Il blitz a Tricastin è l'ultimo in ordine di tempo dei gruppi ambientalisti anti-nucleare, che puntano a far conoscere i rischi per la sicurezza e per la salute legati agli impianti. Tra i più spettacolari quello del maggio 2012 a Bugey, nel sudest della Francia, condotto con un aliante in volo sopra lo stabilimento e il lancio di fumogeni. I 58 reattori nucleari francesi producono il 75% dell'energia elettrica nazionale.(immagini Afp)