Napoli, (askanews) - Blitz anti camorra di carabinieri e polizia a Napoli, inferto un duro colpo ai clan Ferraiuolo-Stolder e Del Prete-Mazzarella, organizzazioni criminali attive nella zona di Forcella: 54 gli arrestati, con l'accusa di associazione mafiosa, estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti.Gli investigatori hanno scoperto che l'ospedale Ascalesi di Napoli, nel centro storico della città, era usato dal clan come base operativa: per le riunioni dei capi, anche con altre organizzazioni camorristiche, per custodire armi e droga, oppure come rifugio dove nascondersi dalla polizia o da agguati dei clan rivali.E nell'elenco degli indagati nell'inchiesta, coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli, c'è anche Gianmarco Lambiase, il 21enne pregiudicato ucciso da sicari, domenica primo marzo, in un circolo ricreativo di Ponticelli.