Zurigo (askanews) - "Sono stato trattato come un punching-ball". Così l'ex presidente della Fifa Joseph Blatter ha commentato la sentenza che lo ha condannato a 8 anni di squalifica, insieme all'ex presidente Uefa Michele Platini accusati di corruzione."Sono davvero dispiaciuto. Sono dispiaciuto per il calcio, per la Fifa che ho servito per oltre 40 anni. Sono dispiaciuto per le persone che ci lavorano", ha detto Blatter, per poi passare all'attacco"Io combatterò per me e per la Fifa. Sospeso per cosa? Andremo in appello, al Tas, alla giustizia svizzera. Nella legge svizzera se uno viene sospeso per otto anni deve aver commesso qualcosa di gravissimo. Questa è una questione amministrativa, non ha nulla a che fare con l'etica".