New York, (TMNews) - Quella che è stata una delle principali piattaforme di scambio di Bitcoin si prepara a scomparire. Mt.Gox avrebbe infatti chiesto al tribunale di Tokyo, città dove ha sede, la liquidazione totale della società: il gruppo in questo modo rinuncerebbe a ritornare sul mercato sotto la procedura di protezione dai creditori, come aveva chiesto il mese scorso in Giappone dopo un buco da 850.000 bitcoin (circa 560 milioni di dollari) a causa di attacchi informatici.Come riporta il Wall Street Journal, l'exchange avrebbe preso questa decisione - non ancora confermata ufficialmente - per la complessità delle procedure di rilancio, visto che i creditori si trovano sparsi in tutto il mondo, ma anche per la difficoltà di varare un piano di rilancio credibile.Lo scorso 28 febbraio Mt.Gox aveva presentato i documenti per labancarotta in Giappone mentre negli Stati Uniti aveva inoltratouna richiesta di Chapter 15, un capitolo del codice fallimentareamericano che serve per facilitare la gestione dei casi diinsolvenza per società con soggetti coinvolti in più di un Paese.