New York, (TMNews) - Anche la grande mela monta in sella. Dopo molti ritardi, parte "Citi Bike", il programma di Bike sharing fortemente voluto dal sindaco Bloomberg per invogliare i newyorkesi a usare le due ruote per rendere più verde e vivibile la grande mela. Si parte con 6 mila bici pronte per l'uso in 330 stazioni, ma l'obiettivo è di arrivare a 10 mila bici e 600 postazioni tra Manhattan, Brooklyn e Queens."Penso che sia una idea geniale, fa bene all'economia, all'ambiente e anche alla salute. Va bene per tutto" spiega un ciclista."Vivo nella City e la bicicletta sarà un mezzo ideale per spostarmi" aggiunge questa ragazza.In una metropoli dove gli abitanti da sempre usano i trasporti pubblici, la bici non è molto diffusa, ma il programma di bike-sharing di bike sharing potrebbe cambiare le cose."Non tutti i cittadini possono tenere una bicicletta, perchè non c'è spazio negli appartamenti e hanno paura che venga rubata, con questo sistema si permette a tutti di montare in sella" aggiunge un istruttore.Al momento i ciclisti possono contare su 700 miglia di piste ciclabili per spostarsi in città. Iscriversi al programma di bike-sharing costa 95 dollari all'anno per illimitate corse da 45 minuti ciascuna, ma anche i turisti potranno prendere le bici usando una carta di credito. Un buon affare per tenersi in salute e visitare la Big Apple.(immagini AFP)