Nairobi (TMNews) -------------------KENYA: SERVIZI IGIENICI DALLA SVEZIASOLUZIONE PER ELIMINARE FOGNE A CIELO APERTOCAMILLA WIRSEENDIRETTRICE DEL PROGETTO PEEPOO--------------------La vita di Lydia è cambiata. Con i suoi 4 figli, vive in una stanza nella più grande bidonville del Kenya, quella di Kibera a Nairobi. Qui non esistono gabinetti privati e sino a poco tempo fa Lydia e la sua famiglia erano costrette a condividere latrine con centinaia di altri diseredati di Kibera.Ma adesso una piccola azienda svedese ha messo sul mercato Peepoo, pacchetti di mini toilette individuali e biodegradabili che hanno permesso a Lydia e agli altri abitanti di Kibera un livello mai conosciuto prima di servizi igienici e di privacy.I sacchetti vengono venduti a 3 centesimi l'uno. Dopo l'uso vengono richiusi e portati a uno dei punti di raccolta dove vengono pagati un centesimo per sacchetto. Il contenuto, dopo un opportuno trattamento, viene riciclato come fertilizzante.L'iniziativa è stata estesa anche alla Anwa Junior Academy, una delle 60 scuole di Kibera dove il programma è diventato operativo. "Peepoo ha ridotto di molto il numero di alunni che non vengono a scuola per problemi di salute, sottolinea uno studente. Anzi, il numero complessivo degli scolari è aumentato".Introdotto come progetto pilota nel 2010, il programma è servito a ridurre drasticamente il numero delle latrine a cielo aperto e dei sacchetti di plastica usati come gabinetti e poi dispersi nell'ambiente. Il numero di Peepoo raccolti ogni giorno si aggira sulle 5.000 unità ma entro l'anno l'obiettivo è raggiungere quota 40mila."Quello dei servizi igienici moderni e funzionali è uno dei più drammatici problemi mondiali, spiega Camilla Wirseen, direttore del progetto. Il 40% della popolazione del pianeta non ha gabinetti privati e il 70% delle malattie è dovuto all'acqua inquinata a causa della mancanza di servizi igienici".