Milano, (TMNews) - "Certo che sono preoccupato, non ce l'ho con chi va in piazza con Grillo, posso capirlo: ce l'ho con Grillo. È inutile che mi insulti dicendo che sono un parassita e un mantenuto, io di condoni tombali non ne ho mai fatti, sono figlio di un meccanico e se se la prende con me va sul duro". Così il segretario del Pd alla Tribuna politica su Rai 2 risponde alle accuse di Beppe Grillo, che dal palco di piazza San Giovanni a Roma l'ha definito "parassita". "Io incontro i giovani che votano Grillo, sono stato due ore a discutere: accetto tutto ma sulla democrazia non si scherza".