Milano (TMNews) - Dire che la politica di austerità in Italia è imposta dalla Germania "è una battuta da due soldi, perché se avessimo fatto i compiti che dovevamo fare dopo l'euro e approfittando del calo del tasso di interesse, certamente la Germania avrebbe ben meno da rimproverarci". Lo ha detto il leader del Pd Pier Luigi Bersani a margine di un incontro a Milano, replicando alla richiesta di un commento sulle affermazioni di Silvio Berlusconi. "Le carte che abbiamo buttato via ce le hanno fatte buttare via loro, Berlusconi e la Lega.Adesso non hanno diritto di lamentarsi", ha aggiunto Bersani.