Roma, (askanews) - Faccia a faccia di oltre due ore tra il premier Matteo Renzi e Silvio Berlusconi a Palazzo Chigi. Incontro per parlare di riforma elettorale. Ma Berlusconi frena sui tempi. Mentre il premier sta cercando di accelerare sul tema, in Forza Italia c'è il timore che una volta incassata la nuova legge elettorale Renzi possa optare per il voto anticipato. Intanto la proposta del presidente del Consiglio riguarda il premio di lista, una soglia di ingresso al 5%, e poi capilista bloccati e preferenze per stabilire gli altri eletti. Ma se sulle prime due modifiche all'Italicum la strada sembra spianata, problemi si riscontrano ancora sul tema dellepreferenze.