Udine (TMNews) - E' stato accolto così Silvio Berlusconi a Udine da una nutrita pattuglia di contestatori che ha aspettato il Cavaliere, prima di un comizio elettorale in Friuli. Dall'ironia, poi, si è passato rapidamente all'insulto vero e proprio.I contestatori hanno anche esposto dei cartelli, ispirati ai manifesti elettorali del Pdl, dove però comparivano scritte come "Basta!" e "A casa!".