Dacca (askanews) - Le autorità giudiziarie del Bangladesh hanno annunciato l'arresto di quattro sospetti nel quadro dell'indagine sull'omicidio di Cesare Tavella, il cooperante italiano assassinato da tre colpi d'arma da fuoco a Dacca il 28 settembre scorso. Il delitto è stato descritto come un crimine politico ma comunque non legato all'estremismo islamico, nonostante la rivendicazione dei miliziani dell'Isis."Abbiamo arrestato quattro persone legate all'omicidio di Cesare Tavella. Tre di loro sono i suoi assassini", ha dichiarato alla France presse il portavoce della polizia di Dacca. È stata ritrovata anche la moto utilizzata per il crimine, ha aggiunto.L'omicidio di Tavella era stato rivendicato dai miliziani dell'Isis ma le autorità avevano minimizzato subito l'importanza della rivendicazione, spiegando che la polizia non aveva raccolto alcuna prova del loro coinvolgimento.(Immagini Afp)