Dacca (askanews) - Almeno una persona è morta e 80 sono rimaste ferite in un attentato messo a segno contro il principale luogo di culto sciita di Dacca, in Bangladesh dove si erano riunite circa 20mila persone per la processione annuale dell'Ashura. Secondo quanto riferito dalla polizia, tre ordigni sono stati lanciati contro l'edificio Hossaini Dalan, il principale luogo di culto sciita della capitale, uccidendo sul colpo un ragazzo di 14 anni."C'erano circa 20mila persone dentro e fuori l'edificio quando tre bombe sono esplose all'esterno dell'Hossaini Dalan", ha detto ai giornalisti il commissario aggiunto della polizia di Dacca, Mofiz Uddin Ahmed, riferendo anche del ritrovamento di altri due ordigni non esplosi. La maggior parte dei feriti èstata raggiunta da schegge, fortunatamente nessuno di loro è in condizioni gravi.La festa dell'Ashura ricorda la morte dell'imam Hussein, nipote del profeta Maometto, nella battaglia di Karbala.È la prima volta che un simile incidente si registra in Bangladesh durante questa ricorrenza molto sentita dai musulmani sciiti.L'attentato di Dacca è avvenuto poco dopo un fatto analogo accaduto nella città pachistana di Jacobabad dove un kamikaze si è fatto esplodere durante una processione, causando la morte di 22 persone.(Immagini Afp)