Roma, (askanews) - La solidarietà si fa presente, in Thailandia, dopo l'attentato che a Bangkok ha provocato almeno 21 morti e oltre 120 feriti. Decine e decine di persone si sono messe a disposizione, formando delle vere e proprie catene di solidarietà, per donare il sangue affollando il centro trasfusionale della capitale thailandese, per aiutare i feriti dell'attacco."Sono molto triste per ciò che è accaduto - dice questa ragazza che ha deciso di donare il sangue - non avrei mai voluto che accadesse una cosa simile"."Ho l'abitudine di donare il sangue e dopo l'attentato sono venuto subito", aggiunge quest'altro donatore."La situazione è difficile per i servizi di trasfusione in Thailandia - afferma la direttrice del Centro nazionale del sangue - ma il Centro nazionale di Croce Rossa sta ricevendo numerose donazione di tante persone di diversi gruppi sanguigni".Intanto, la polizia thailandese continua a dare la caccia a un "sospettato" identificato grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nel luogo dell'attentato.Immagini: Afp