Roma, 29 gen. (askanews) - In manette i vertici della compagnia aerea Wind Jet Spa. La guardia di Finanza di Catania ha arrestato il presidente Antonino Pulvirenti (ex patron del Calcio Catania) e l'amministratore delegato Stefano Rantuccio. Il reato ipotizzato è bancarotta fraudolenta, in relazione al fallimento della compagnia aerea, che ha sospeso i propri voli nel 2012, con un buco di 238 milioni di euro."Già a partire dal 2005 Wind Jet non avrebbe dovuto operare sul mercato in ragione delle ingenti perdite accumulate". E' quanto hanno acclarato gli inquirenti che hanno ricostruito le operazioni dolose che hanno determinato l'aggravamento del dissesto finanziario della Wind Jet.Nell'ambito dell'operazione "Icaro" nei confronti della compagnia aerea Wind Jet, i finanzieri hanno eseguito il sequestro preventivo di cospicue somme di denaro, circa 5 milioni di euro, nei confronti dei principali indagati, anche su conti individuati in Svizzera, attraverso rogatorie internazionali. Sono in totale 17 le persone indagate, fra componenti del collegio sindacale e vari manager.