Alghero (TMNews) - Sigilli a uno dei resort più celebri della Riviera del Corallo: la Guardia di finanza di Sassari ha infatti sequestrato l'Hotel Capo Caccia di Alghero. Quattro persone sono state arrestate in varie località d'Italia, accusate, insieme a un commercialista algherese, di bancarotta e frode fiscale. La riserva naturalistica di Capo Caccia, dove sorge l'albergo, aveva fatto da set per alcune scene del film "007 La spia che mi amava", con Roger Moore nei panni di James Bond alle prese con un inseguimento mozzafiato tra le bellezze della costa sarda.Secondo gli inquirenti, le società che hanno gestito il resort negli ultimi anni avrebbero distratto gran parte del patrimonio legato alla struttura turistica causando all'Erario un danno di oltre 15 milioni di euro. I finanzieri hanno sequestrato, oltre all'albergo, anche conti correnti e fabbricati, per un valore di circa 8 milioni di euro.