Mosca, (askanews) - Banca Intesa, controllata russa del gruppo italiano Intesa Sanpaolo, ha accordato un prestito di 15 milioni di euro, compreso il finanziamento per l'acquisto di beni italiani, alla Banca di sviluppo della Repubblica di Bielorussia.L'accordo è stato firmato a Mosca presso l'Ambasciata d'Italia, dal presidente del board della Banca dello sviluppo della Repubblica di Bielorussia Sergey Rumas e dal presidente del Consiglio di amministrazione di Banca Intesa Antonio Fallico, che a margine spiega: "Noi abbiamo dato i denari in bianco, senza alcuna garanzia concreta, e siamo tranquilli che questi denari saranno spesi per le necessità della Bielorussia, non abbiamo dato alcun obiettivo di questo investimento e siamo sicuri che i quattrini torneranno".Un rapporto, quello tra Minsk e Banca Intesa, particolare, dato che la capitale bielorussa ha assunto un valore strategico per gli europei: "Questo è uno degli elementi del nostro rapporto con la Bielorussia, con la quale abbiamo un linea di credito che rappresenta quasi il 20% di tutto l'interscambio con l'Italia", aggiunge.