Tripoli (askanews) - Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon è in Libano, dove ha visitato un campo in cui vivono migliaia di rifugiati arrivati dalla Siria. In tutto il paese sono oltre 1,2 milioni, più di un quarto della popolazione."Siamo qui per trovare un modo per migliorare le condizioni dei rifugiati, per supportate le comunità che li ospitano e aiutare a mitigare l'impatto sull'economia del Libano". Ban Ki-moon ha anche sottolineato il grande ruolo avuto dallo Stato nel gestire l'esodo dei siriani in fuga dalla guerra, il Libano è il paese con il più alto numero di rifugiati pro capite, "pochi paesi hanno dimostrato verso i siriani la generosità di questo governo e di questo popolo", ha detto Ban Ki-moon.