Roma (TMNews) - Il reclutamento dei bambini nei conflitti in diverse parti del mondo ha raggiunto un livello intollerabile e secondo l'Onu sono più di 250.000 i bambini reclutati da gruppi armati e persino da governi."In Siria, Sud Sudan, Repubblica Centrafricana, ma anche in Somalia, Iraq, Afghanistan e altri paesi, migliaia di bambini sono reclutati, uccisi, mutilati, stuprati, indottrinati e obbligati a commettere atrocità", ha affermato la responsabile Onu da Ginevra. Secondo le Nazioni Unite sono complessivamente tra i 250 e i 300mila i bambini soldato nel mondo. l'Onu ha stabilito una lista di 55 paesi dove è praticato il reclutamento su giovani sotto i 18 anni dagli stessi eserciti governativi, fra questi vi sono quello afgano, congolese, birmano, somalo, sudanese, ciadiano e yemenita.