Roma, (TMNews) - Lavoro, famiglie e riforme dello Stato. Sono queste le priorità che il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, individua per il prossimo presidente del Consiglio. A margine dell'assemblea del Movimento cristiano lavoratori all'Hotel Ergife di Roma, Bagnasco ha detto di auspicare l'arrivo di "un presidente che, insieme al governo e all'intero Parlamento, possa veramente portare avanti innanzitutto il lavoro, senza il quale non vi è futuro né per le famiglie, né per le persone, né per il Paese e per la società intera". In secondo luogo il prossimo premier si dovrà occupare della famiglia, "fondamento della società. Infine, per Bagnasco è necessario tenere presente una terza priorità, ossia quella delle "riforme assolutamente necessarie dello Stato".