Roma, (askanews) - "I sacramenti non vengono assolutamente pagati. Le offerte che i fedeli intendono dare in forma libera sono un modo per contribuire alla necessità materiali della Chiesa". Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, commentando le parole del del Papa sul commercio dei sacramenti, a marginedell'inaugurazione di una struttura dell'Unitalsi nel capoluogoligure."Si può camminare sempre meglio per fare capire a tutti quanti che non c'è un commercio e non ci può essere un commercio tra le cose sacre, nessun tipo di compenso materiale", ha concluso Bagnasco."Anche i nostri parroci - ha concluso Bagnasco - di fronte asituazioni di impossibilità di avere un'offerta, sicuramente nonrifiutano di dare nessun sacramento".