Genovam (TMNews) - Il lavoro deve essere priorità della politica, perchè tocca da vicino la vita della gente: lo dice il cardinale Angelo Bagnasco, a Genova per un convegno per il 75esimo anniversario dell'istituto Gaslini. "La domanda che deve presiedere qualunque riflessione politica, a qualunque livello, non solo nel mondo politico, è: qual è la lama più penetrante e tagliente nella carne della gente? Qual è questa lama? Questo è il criterio per giudicare qualunque urgenza e intervento efficace".I suicidi degli ultimi mesi, compreso quello dell'artigiano di Savona che si è dato fuoco, "sono segnali della situazione attuale". "Sono tutti segnali tragici da recepire, non leggibili solo in un senso, ma hanno secondo me un filo comune, un certo disagio". La tenuta del governo, dice Bagnasco, è quello che "tutti auspichiamo". "Il popolo si è espresso, il verdetto delle urne è stato chiaro nella sua complessità, la gente ha diritto a un governo stabile ed efficace".