Genova (TMNews) - "Se la Chiesa continua a insistere sui principi indisponibili è perché l'economia non strumentalizzi l'uomo, perché l'uomo sia prima e al di sopra dell'economia, perché siamo convinti che una certa visione che vorrebbe annullare, ridefinire i principi indisponibili o i valori fondamentali dell'umano sia dovuta ad interessi molto economici". Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, intervenendo al convegno 'Chiesa e democrazia, il dibattito sui principi indisponibili in Italia e in Europa', organizzato nel capoluogo ligure dall'Unione giuristi cattolici italiani e dal Forum ligure delle associazioni familiari.