Genova (askanews) - "Quello che i singoli decidono sono sempre decisioni personali, certo, ma che si calano in contesti sociali, politici, lavorativi con cui bisogna fare i conti. Non bastano le decisioni personali". Lo ha detto il presidente della Cei e arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, rispondendo alla domanda di una giornalista sul ritorno in campo dell'ex premier Silvio Berlusconi dopo l'assoluzione nel processo Ruby.