Roma, (askanews) - Tony Abbott non sarà più primo ministro australiano: con un voto interno indetto in tutta fretta, il partito liberale australiano - ha scelto lo sfidante, il multimilionario ed ex banchiere Malcolm Turnbull, come leader del partito di maggioranza, il che equivale a essere anche il prossimo premier.Il cambio, che è avvenuto con 54 voti contrari e 44 favorevoli, arriva ad appena due anni dall'elezione di Abbott, diventato sempre più impopolare tra gli elettori per una serie di gaffe e posizioni giudicate troppo radicali.Malcolm Turnbull, 60enne ex ministro delle Comunicazioni, ottenendo la leadership del partito conservatore si prepara ora a guidare il paese. Il suo giuramento è atteso dopo che Abbott presenterà la sua lettera di dimissioni al Governatore generale.(immagini Afp)