Dublino (askanews) - Alla vigilia dello storico referendum sui matrimoni omosessuali nella cattolica Irlanda, attori, musicisti e scrittori sono scesi in campo per sostenere le ragioni del sì. Lo scrittore Roddy Doyle l'attore Gabriel Byrne, il poeta Frank McGuinness e molti altri si sono riuniti al'Abbey theatre, uno dei più famosi di Dublino per una chiamata alle urne."Io vivo fra Los Angeles e New York e conosco diverse coppie gay che hanno cresciuto dei figli - ha detto l'attore Gabriel Byrne - E ciò che conta in queste situazioni è l'amore, se un bambino è amato crescerà nell'amore. È una sciocchezza pensare che solo perché un bambino ha una madre e un padre cresca bene".Nel referendum del 22 maggio gli irlandesi dovranno decidere se equiparare i matrimoni omosessuali a tutti gli altri, decidendo se inserire nella costituzione la dicitura "il matrimonio può essere contratto secondo la legge da due persone, senza distinzione di sesso".(Immagini Afp)