Roma, (askanews) - Almeno 30 persone, quasi tutte civili, sono morte e oltre 300 sono rimaste ferite nel più sanguinoso attentato suicida compiuto dai talebani dall'inizio del 2016 a Kabul, una settimana dopo l'inizio dell'"offensiva di primavera".L'attacco ha preso di mira all'ora di punta un edificio governativo. Un attentatore ha parcheggiato un camion imbottito di esplosivo e lo ha fatto saltare in aria.Secondo il ministero dell'Interno, un secondo attentatore è in seguito riuscito a entrare nel complesso ingaggiando una intensa sparatoria con le forze dell'ordine che poi lo hanno abbattuto.A metà aprile i talebani hanno annunciato l'inizio dell'offensiva di primavera in Afghanistan, l'"Operazione Omari" in omaggio al mullah Omar, defunto fondatore del movimento. L'attacco è stato compiuto mentre il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni è impegnato in una visita in Afghanistan. Al momento dell'attentato, Gentiloni si trovava però a Herat per una visita ai militari italiani.