Bangkok (askanews) - Svolta nelle indagini a quasi due settimane dall'attentato nel centro di Bangkok in cui sono morte 20 persone. La polizia thailandese ha scoperto del materiale per la fabbricazione di esplosivi nel corso di una perquisizione in un sobborgo di Bangkok, vicino a dove è stato preso l'unico arrestato per ora l'attacco. L'unico ancora per poco, la polizia dopo la perquisizione si è messa sulle tracce di altri due sospettati, un uomo e una donna, inquilini dell'appartamento dove sono stati trovati "sacchi di fertilizzante, timer, radiocomandi e altro materiale utile alla fabbricazione di ordigni".L'attentato non è mai stato rivendicato e la polizia thailandese al momento segue diverse piste che vanno dai falsificatori di documenti, l'arrestato era in possesso di 200 passaporti falsi, al terrorismo internazionale.