Bruxelles (askanews) - La ministra dei trasporti belga Jacqueline Galant si è dimessa dopo essere stata accusata dall'opposizione di aver ignorato dei rapporti che mettevano in luce "gravi defaillance" in materia di sicurezza negli aeroporti del Belgio.Le dimissioni di Galant sono state accettate dal re Filippo, come ha confermato il primo ministro belga, Charles Michel.Tre settimane dopo gli attentati che hanno devastato l'aeroporto di Bruxelles-Zaventem, la posizione della ministra era particolarmente indebolita dopo aver negato di aver ricevuto un rapporto dalla Commissione europea dell'aprile 2015 nel quale si denunciava che le forze di sicurezza non disponevano di mezzifinanziari sufficienti a effettuare le ispezioni previste negli aereoporti.(Immagini Afp)